muro verde interno_Bianchetti
Progettazione

3 tendenze d’interior design che influenzeranno il 2017

La fine dell’anno è per tutti sempre un momento di bilanci e in cui rigenerarsi per prepararsi all’arrivo dell’anno nuovo. È una situazione favorevole in cui lasciarsi alle spalle errori e amori sbagliati così come una contingenza in cui lasciar andare alcune tendenze di design che ormai hanno fatto il loro corso, in particolare quelle che si sono imposte prepotentemente saturando il nostro gusto.

Gli interior designer più avveduti e attenti all’innovazione nella progettazione hanno detto addio a marmo, ottone, alberi a foglia larghe e piante grasse già a inizio 2016, e ora è finalmente giunto il momento anche per noi di darci un bel taglio.

Il 2017 sarà l’anno della disintossicazione digitale. Più ci circondiamo di aggeggi high-tech, e più bramiamo spazi in casa capaci di neutralizzare, di ammorbidire, di ovattare, più che di mantenerci connessi.

Se le influenze tecnologiche e la presenza dei social hanno regnato sovrane quest’anno, vedremo ora una forte reazione nei loro confronti nelle tendenze dell’interior design.

 

Accogliamo il verde

muro verde interno_Bianchetti

Come anche confermato dagli specialisti del colore di Pantone, il 2017 vedrà un aumento del verde – in particolare, del colore Pantone “Kale“. Per chi si diletta con i significati, il verde è associato alla crescita, all’armonia e alla sicurezza.

L’arrivo del verde nelle nostre case è quindi una spinta motivata dal desiderio di vedere qualcosa di fresco e darci un collegamento più stretto con la natura. Il consiglio è quindi di osare con questo colore e cercare di applicarlo in opere d’arte, fogliame, e arredamento. I giardini verticali sono primi esempi di questa fusione tra arte e verde.

 

L’autenticità è sovrana

oggetti autentici e materici_Bianchetti

Materiali, finiture e oggetti saranno guidati dall’autenticità. Un approccio levigato, artigianale e materico che vedrà l’introduzione e la diffusione di terracotta, porcellane colorate tenui e fibre naturali.

Il valore aggiunto è dato da pezzi singoli e fatti a mano, che spesso si traducono in un aspetto più ordinato e semplificato. Questo ci fornisce anche lo spazio mentale e fisico per “respirare”.

Consigliamo quindi di fare una visita a collezioni di artisti ceramisti locali e nei negozi di tappeti in fibre naturali su misura.

 

Benvenuto al Colpo di Scena

colpo di scena_Bianchetti

Con la globalizzazione che cosa non abbiamo già visto nel mondo del design? E con l’influenza di sempre più numerosi artisti emergenti, ci siamo abituati a mettere tutte le nuove idee immediatamente sul tavolo. E proprio qui sta il nostro problema: oggi nulla ci sorprende più per davvero.

Queste due situazioni, globalizzazione ed esposizione costante alla novità, ci hanno trasformato in critici molto duri, che si aspettano sempre di più, ma paradossalmente anche meno allo stesso tempo.

Ricollegandoci al discorso sull’autenticità, nel 2017, vedremo persone ri-creare lo stesso tipo di cose, ma con maggiori colpi di scena. Piuttosto che l’installazione di un banco di marmo, l’uso di tipi unici, mai visti e personali di pietra sarà al centro della scena.

Questa stessa teoria può quasi essere applicata a tutte le tendenze attuali d’interni. Ad esempio, dall’abusato legno biondo scandinavo ci si può ora aspettare l’impiego di legnami più scuri o con venature importanti e particolari.

Fonte: http://www.dmarge.com/

Precedente

Leggi anche...

Nessun commento

Scrivi un commento