Progettazione

Progettazione Bianchetti III° livello: la realtà virtuale in architettura

In questo post andremo a scoprire quali vantaggi permette la realtà virtuale in architettura, in particolare d’interni, terzo output di progettazione che è possibile richiedere a Bianchetti. Questo articolo fa, infatti, seguito a quelli sulle tipologie di progettazione architettonica che Bianchetti può offrire, insieme a progettazione in pianta e stima preliminare dei costi, e alla progettazione con rendering e rendering a 360°.

Secondo gli esperti del settore, tra cui Jon Brouchoud, fondatore di Arch Virtual, studio dell’Oregon specializzato nell’uso di dispositivi di Virtual Reality (VR), nei prossimi cinque anni le possibilità consentite dalla realtà virtuale in materia di progettazione architettonica rivoluzioneranno completamente il lavoro di architetti e interior designer.

Nata negli ormai lontani anni ‘60, la realtà virtuale è divenuta alla portata di tutti solo da pochi anni con l’invenzione di “Oculus Rift”, un visore a basso costo che permette di immergersi con vista e udito in un ambiente completamente creato al computer e solo recentemente messo sul mercato.

Come forse alcuni sanno, la realtà virtuale è una tecnologia che ha trovato grande applicazione soprattutto nei videogiochi e analogamente nella simulazione formativa (ad esempio con i simulatori di volo). Oggi, il visore “Oculus”, e le sue analoghe alternative, vengono utilizzate per entrare nei progetti d’architettura, usando gli stessi “motori di gioco” creati dalle società produttrici di videogame.

Ma quali sono i vantaggi? Che cosa permette la realtà virtuale applicata all’architettura e che le altre tecnologie non permettono?

Secondo lo stesso Brouchoud, “L’enorme vantaggio della realtà virtuale è che attraverso l’immersione sensoriale si percepiscono proporzioni e dimensioni in maniera realistica, ottenendo ciò che è impossibile fare attraverso un disegno 2D, che comporta sempre distorsioni prospettiche”. A differenza dei rendering, utilissimi per la comprensione di colori e forme, la realtà virtuale è più efficace nella rappresentazione degli ingombri, dei passaggi, delle distanze, ma anche della quantità di luce e degli effetti che questa crea.

Ciò grazie al rapido incremento della capacità di calcolo degli elaboratori e all’avvento di sempre più sofisticati software: oggi la grafica computerizzata riesce a riprodurre con altissima qualità sia i materiali che luci e ombre, restituendo quindi un’esperienza davvero assimilabile a quella della realtà.

È allora facile capire che il maggior vantaggio è per il cliente che, solitamente poco avvezzo a immaginarsi un ambiente a partire da un prospetto bidimensionale, grazie alla realtà virtuale, può entrare nella sua futura casa ancora prima che inizino i lavori di costruzione o ristrutturazione, consentendo quindi una miglior percezione di quale sarà il risultato finale e avendo la possibilità di implementare così variazioni, migliorie e dettagli estetici che sappiamo avere grande ruolo nella definizione di un ambiente.

Dentro al casco Oculus Rift, già in dotazione presso Bianchetti, pioniere italiano nell’impiego di questa tecnologia per il settore edile e che sta avviando ora i primi progetti architettonici con realtà virtuale, ci si muove in modo “naturale”, poiché visuale e prospettiva cambiano al solo muovere della testa, simulando alla perfezione il movimento del corpo umano.

Purtroppo la categoria degli architetti mostra qualche difficoltà nell’abbracciare le nuove tecnologie, per diffidenza forse, ma anche perché la trasposizione di un progetto 2D in VR, sebbene computerizzata, non è immediata: sono necessarie competenze tecniche specializzate.

Nonostante ciò, vi sarà a breve un ulteriore step nella progettazione architettonica con realtà virtuale, che porterà un vantaggio operativo per gli architetti stessi, i quali avranno la possibilità di lavorare direttamente in un ambiente virtuale: non trasporranno, cioè, più un progetto 2D in VR, ma avvieranno il progetto architettonico direttamente in realtà virtuale.

Interessato alla progettazione con realtà virtuale per il tuo investimento immobiliare?
Contatta ora un Project Manager Bianchetti per maggiori dettagli.

Precedente Successivo

Leggi anche...

1 Commento

  • Reply Ottimo successo per il live della Realtà Virtuale Bianchetti – Fratelli Bianchetti 29 settembre 2016 at 18:07

    […] abbiamo già avuto modo di raccontare in alcuni precedenti articoli su questo blog, la Realtà Virtuale è una direzione strategica che Bianchetti ha recentemente […]

  • Scrivi un commento